Intelligence OSINT - SOCMINT - GEOINT

L’espressione Due Diligence identifica l’attività di intelligence e analisi approfondita di dati ed informazioni in termini di affidabilità, consistenza economica ed eticità di aziende e persone fisiche, al fine di valutare ed identificare eventuali rischi e vulnerabilità, predisponendo adeguati strumenti di garanzia.

Kriteria supporta il processo decisionale dei propri clienti in ambito finanziario e imprenditoriale in prospettiva di fusioni, acquisizioni, joint-venture, franchising e operazioni di vario genere nonché è in grado di accertare, attraverso un’approfondita attività di intelligence e raccolta informazioni, se sussistano le condizioni di fattibilità di una determinata operazione, supportando gli stakeholders nel creare una solida base per la negoziazione delle condizioni contrattuali.

L’attività informativa due diligence attuata da Kriteria si sviluppa incrociando ampie attività di consultazione di banche dati ed approfondite analisi di archivi informativi con sofisticate tecniche OSINT (Open Source Intelligence), avvalendosi inoltre di un’ampia e consolidata rete di canali informativi nazionali ed internazionali.
L’indagine non è limitata agli asset aziendali, bensì coinvolge attività investigative volte a verificare l’affidabilità e la reputazione dei singoli individui coinvolti.

osint

socmint

geoint

L’Open Source Intelligence (OSINT) è una disciplina che si occupa della raccolta ed analisi d’informazioni ottenute da fonti non sottoposte a processo di classificazione. Strettamente collegata al mondo della Cyber Intelligence, l’OSINT rappresenta una metodologia strutturata di raccolta di dati i quali, per essere trasformati in “conoscenza”, subiscono processi di analisi, di filtraggio e di distillazione. Attraverso questi dati la fonte di diffusione viene validata con un ragionevole grado di certezza.

L’OSINT comprende così diverse discipline combinate tra loro: l’uso avanzato dei motori di ricerca, del deep web e della dark net, l’utilizzo di tecniche d’investigazione digitale, di tecniche di social engineering e di procedure di analisi investigativa mirata all’elaborazione delle informazioni acquisite.

In ambito aziendale l’OSINT costituisce uno strumento fondamentale per la security aziendale attraverso la raccolta ed il controllo d’informazioni che potrebbero compromettere l’integrità di un’azienda e costituire fattori di rischio per la stessa monitorando quante e quali informazioni aziendali possono essere più o meno consapevolmente disseminate.

Un uso massivo delle piattaforme social contraddistingue sempre più lo schema comunicativo odierno: attraverso l’uso dei Social Media assistiamo ad un processo di generazione e condivisione di contenuti talmente diffuso da rendere i Social Network un vero e proprio catalizzatore d’informazioni fruibili.

La Social Media Intelligence (SOCMINT) è la più recente componente del ciclo di intelligence e si concentra sulla raccolta e l’analisi delle informazioni che vengono prodotte e scambiate attraverso i social media.

Kriteria si avvale delle più innovative tecniche di intelligence moderne al fine di acquisire ed analizzare i contenuti disseminati all’interno della rete, utili alla profilazione di soggetti fisici e giuridici, all’identificazione di possibili minacce future e alla riduzione del rischio di esposizione a situazioni potenzialmente dannose.
Attraverso la verifica dell’attendibilità delle risorse informative, Kriteria è in grado di delineare un quadro preciso e dettagliato del contesto economico all’interno del quale si inserisce il cliente, la cui sopravvivenza può essere spesso compromessa dalla scarsità e/o inattendibilità delle informazioni.

La Geo-location Intelligence (GEOINT) circoscrive il ramo dell’intelligence riferibile all’attività di analisi delle  informazioni rilevate attraverso l’utilizzo di dispositivi di geo localizzazione.

Kriteria, avvalendosi di sofisticate tecnologie investigative, è in grado di monitorare gli spostamenti degli autoveicoli in uso ai soggetti investigati. L’approfondita analisi di dati e informazioni di geo-localizzazione consente un’accurata profilazione delle abitudini del soggetto d’interesse.

APPROFONDIMENTI SU INTELLIGENCE

wi-fi sensing

“Adversarial Wi-Fi sensing”: usare la rete Wi-Fi per spiare anche dietro ai muri

Cosa potremmo pensare se sapessimo che uno sconosciuto, appostato lungo la pubblica via, è in grado di monitorare la nostra posizione e i nostri comportamenti anche quando siamo chiusi dentro casa o nel nostro ufficio? A causa della crescita esponenziale delle reti Wi-Fi, oggi l'ambiente è saturo di onde radio: nelle abitazioni private, nelle aziende, nei centri commerciali, le persone camminano…

Leggere di più


indagini lotta contraffazione

Indagini per la lotta alla contraffazione

La contraffazione di prodotti e il mercato parallelo sono tra le aree di indagine più delicate e complesse per gli investigatori privati. In particolare in Italia, dove la tutela dell'eccellenza del "made in Italy" è un tema particolarmente sentito, il mercato parallelo e il commercio di prodotti contraffatti sono particolarmente fiorenti. La contraffazione di un marchio è un reato disciplinato…

Leggere di più


controllo dipendente in m

Controllo finta malattia: cosa può fare il datore di lavoro

Controllo dipendente in malattia Il dipendente si mette in malattia. Egli è realmente ammalato e quindi necessita di assentarsi dal lavoro per le necessarie cure ed il riposo, oppure sta simulando il suo stato di salute per sottrarsi indebitamente alle sue mansioni lavorative? L'assenza per motivi di salute è un diritto di ogni lavoratore dipendente, ma allo stesso tempo l'azienda ha il diritto…

Leggere di più


finta malattia

Malattia e tempo libero: limiti e prescrizioni

La compatibilità tra malattia del lavoratore e diritto dello stesso di svolgere attività nel periodo di assenza dal lavoro è un tema particolarmente caldo, sul quale la Corte di Cassazione si è espressa più volte per circostanziarne limiti e fattispecie. Se da una parte infatti, per giurisprudenza consolidata, non esiste un divieto assoluto per il lavoratore di dedicarsi ad attività ludiche o…

Leggere di più


violini straordinari

Gruppo Kriteria sponsorizza “Violini Straordinari”

Si è tenuta ieri 10 settembre, nella splendida cornice del Teatro Olimpico di Vicenza, la terza edizione dell'evento "Violini Straordinari", una manifestazione di arte e cultura che quest'anno ha visto sul palco un rarissimo violino Guarnieri del 1709 suonato dal Maestro Matteo Fedeli, accompagnato dalla straordinaria partecipazione della ballerina Sabina Atzori e del suo corpo di ballo. Violini…

Leggere di più


assegno mantenimento

L’INVESTIGATORE ACCERTA IL MAGGIOR REDDITO: RADDOPPIATO IL MANTENIMENTO AI FIGLI.

La relazione prodotta dall’investigatore privato modifica l’importo del contributo al mantenimento e, nel caso di specie, obbliga l’ex coniuge al raddoppio dello stesso, in quanto l’accertamento investigativo evidenzia l’effettiva condizione economico-patrimoniale del soggetto onerato. Lo ha chiarito la Corte di Cassazione con ordinanza n. 21178/2018 secondo cui, in relazione alle esigenze e…

Leggere di più


concorrenza sleale

Un caso risolto: informazioni confidenziali a favore della concorrenza

Riccardo lavora da sette anni come security manager per un’importante azienda del settore elettronico alle porte di Milano. Si tratta di una realtà particolarmente importante, un’azienda la cui storia inizia verso la metà degli anni ottanta e che con l’avanzamento tecnologico ha sempre cercato di rimanere al passo con i tempi in un settore particolarmente prolifico di competitors. Da circa sei…

Leggere di più


spionaggio industriale

Investigazioni spionaggio industriale

Investigazioni spionaggio industriale Una delle domande più comuni che vengono rivolte ad un investigatore privato è "ma ti occupi anche di spionaggio industriale"? Il professionista che si sente rivolgere tale domanda è spesso costretto precisare che un'agenzia investigativa si può occupare semmai di contro-spionaggio, ovvero di protezione spionaggio industriale,  perché il cosiddetto…

Leggere di più


permesso 104

Lavoratrice in gita durante i permessi 104: licenziata.

Può essere licenziata per giusta causa la dipendente pizzicata in gita con la famiglia in una nota località turistica, proprio il giorno in cui usufruiva del permesso retribuito ex Legge 104/92 per assistere l'anziana madre malata. In materia di licenziamento per giusta causa, la Corte di Cassazione, con ordinanza n.18293/18 depositata l’11 luglio 2018 ha dichiarato la legittimità del…

Leggere di più


finta malattia

lavora mentre è in malattia: incastrato dagli investigatori

Scatta il licenziamento per giusta causa nei confronti del dipendente che in costanza di malattia svolga altra attività lavorativa. È quanto stabilito dalla Corte di Cassazione con sentenza n. 17514 del 04 Luglio 2018 la quale ha dichiarato legittimo il recesso del vincolo nei confronti del lavoratore che sia stato sorpreso a svolgere attività lavorativa presso terzi con regolarità, condotta…

Leggere di più


sicurezza aziendale

Cyber threats e sicurezza aziendale: le PMI devono correre ai ripari

Tutti i rapporti sulla cybersecurity, nazionali ed internazionali, pubblicati nel primo semestre del 2018, designano un quadro di previsione piuttosto allarmante per il prossimo futuro. Se da una parte la rivoluzione digitale sta creando innumerevoli opportunità (si pensi ad esempio al concetto, relativamente nuovo, di Internet delle Cose), d’altro canto l’incremento dei dispositivi connessi ad…

Leggere di più


data protection

Proteggere i dati aziendali dai dipendenti infedeli o distratti

La Corte di Cassazione ha recentemente sancito, con la sentenza 25147/14, la legittimità del licenziamento per giusta causa di un dipendente che copiò su un supporto di archiviazione di proprietà documenti aziendali importanti, anche se non furono divulgati a terzi. Il licenziamento scatta anche per la mera sottrazione dei dati, anche se i file non sono protetti da password e sono liberamente…

Leggere di più


infedeltà coniugale

Niente assegno al coniuge che intraprende nuova convivenza

Il coniuge che percepisce assegno di mantenimento perde il diritto allo stesso nel momento in cui instaura una nuova famiglia, anche se di fatto, e la nuova convivenza assume caratteri di stabilità e continuità. Lo stabilisce la Corte di Cassazione con sentenza n. 16892/2018 depositata il 27 giugno 2018, accogliendo il ricorso di un uomo che richiedeva l’eliminazione o la riduzione dell’assegno…

Leggere di più


la casa in montagna

Un caso investigativo: la casa in montagna

Carlo si rivolge a Kriteria Investigazioni poiché sospetta della fedeltà di sua moglie Serena. Lei è una distinta signora di mezz'età, piuttosto attraente, molto curata e dedita allo sport. Serena trascorre quasi tutti i weekend, in particolar modo durante la stagione invernale, nella casa di montagna acquistata con non pochi sacrifici economici da Carlo, che dirige una piccola azienda. "Sono…

Leggere di più


OSINT

OSINT e Cyber Intelligence: le nuove frontiere dell’investigazione privata

Una volta c'era Sherlock Holmes. L'immaginario collettivo associa la figura del detective privato all'immagine dell'uomo con il trench, magari appostato all'interno di un'auto mentre regge una fotocamera con un grosso teleobiettivo, pronto ad immortalare, documentare le vite degli altri con una serie di scatti a ripetizione. Nonostante le speculazioni cinematografiche dei film gialli e degli spy…

Leggere di più


falsa timbratura

Fa timbrare il cartellino al collega: licenziato

La Corte di Cassazione ha respinto il ricorso di un lavoratore il quale aveva demandato la timbratura del proprio cartellino identificativo ad un collega, confermando il provvedimento sanzionatorio di licenziamento emanato dal datore di lavoro per falsa timbratura. La Suprema Corte con l’ordinanza del 28 maggio n. 13269/2018 si è espressa in maniera ferma e rigorosa contro la condotta del…

Leggere di più


dipendente licenziato

Un caso risolto: il rappresentante appassionato di bricolage

Una nota azienda operante nella distribuzione nel settore caseario si rivolge a Kriteria Investigazioni per monitorare la condotta lavorativa di Matteo, un loro rappresentante commerciale per il quale vi è il sospetto che possa svolgere i propri affari personali durante le ore di lavoro. Il lavoro di Matteo consiste nel visitare i clienti dell’azienda con cadenza settimanale al fine di ricevere…

Leggere di più


aliunde perceptum

Licenziamento e reintegro: indagini per determinare l’aliunde perceptum

Il lavoratore reintegrato a seguito dell'impugnazione di un licenziamento talvolta nega o nasconde di aver svolto prestazioni lavorative durante il periodo di sospensione, per evitare che il risarcimento delle mensilità non riconosciute sia detratto dell'"aliunde perceptum". Kriteria Investigazioni supporta i consulenti del lavoro e gli studi legali con indagini finalizzate ad accertare e…

Leggere di più


perizia informatica

Possibili i controlli sui PC dei dipendenti

La Suprema Corte riconosce il diritto da parte del datore di lavoro di effettuare controlli su beni aziendali in uso al dipendente, a mezzo di perizia informatica forense, qualora viga il sospetto che lo stesso ne faccia un utilizzo che esuli dalle finalità lavorative. La Corte di Cassazione, sezione lavoro, con la sentenza n. 13266/18 depositata in data 27 maggio 2018 stabilisce la liceità dei…

Leggere di più


contraffazione gioielli

Un caso investigativo: “Don’t touch my jewels”, contraffazione di gioielli

Contraffazione di prodotti e concorrenza sleale: questi i motivi che hanno spinto una piccola impresa a conduzione familiare a rivolgersi ad un'agenzia investigativa. Paolo e Lucia sono i titolari di un’azienda operante nel settore dell’oreficeria, da circa 35 anni conducono l'attivtà di famiglia cercando di rinnovarsi periodicamente nella produzione di nuovi gioielli al fine di poter soddisfare…

Leggere di più


segreto commerciale

Segreto commerciale e informazioni riservate: approvato nuovo decreto

Buona notizia per imprenditori e aziende che lamentano casi di concorrenza sleale, contraffazione o mercato parallelo: una nuova normativa tutela la protezione del Know How. Finalmente il Governo, in attuazione della direttiva europea 2016/43 ha recentemente approvato un Decreto Legge  che difende le aziende dal furto e dalla divulgazione illecita delle informazioni aziendali e commerciali…

Leggere di più


affidamento figli minori

Un caso investigativo: la madre part time

Oggi vi raccontiamo di una vicenda di affidamento figli minori che non deve lasciare indifferenti e che purtroppo accade molto più frequentemente di quanto non si possa immaginare. E’ il caso di Paolo, padre della piccola Chiara (5 anni), che su suggerimento del suo avvocato si rivolge a Kriteria Investigazioni per verificare se la figlia, affidata alla mamma dopo la separazione, riceve le…

Leggere di più


controlli difensivi dipendenti

Lavoratore infedele o scorretto? Legittimi i controlli degli investigatori privati

La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, nella sentenza n. 8373/18 depositata il 4 aprile 2018 chiarisce la legittimità del licenziamento del dipendente le cui condotte configurino un’ipotesi di illecito e vengano comprovate da un’attività investigativa tramite controlli difensivi. Di fatto lo Statuto dei Lavoratori all’art. 2 non preclude al datore di lavoro, che nutra il sospetto di condotte…

Leggere di più


falsa malattia

Simula la malattia per fare l’assessore: licenziato

Falsa malattia per un dipendente di una nota catena d’abbigliamento. Questa è la conclusione a cui hanno portato le indagini svolte dal Gruppo Kriteria Investigazioni. Gli eventi risalgono al Febbraio del 2017 quando una nota azienda del settore tessile dell’alto vicentino decide di rivolgersi a Kriteria Investigazioni poiché allarmata dalle continue assenze per malattia poste in essere da Pietro…

Leggere di più


Licenziamento per giusta causa

Licenziamento per giusta causa: quando il dipendente minaccia la produttività di un’azienda

Un lavoratore poco produttivo, un "furbetto del cartellino" o un finto malato che prolunga il periodo di assenza dal lavoro quando in realtà gode di ottima salute. Sono sempre più numerosi gli illeciti professionali da parte di alcuni dipendenti o collaboratori e non riguardano solo il Pubblico, ma anche le aziende private. Tali comportamenti sono molto gravi e in alcuni casi può scattare il…

Leggere di più


Licenziamento per abuso permessi Legge 104

Legittimo il licenziamento per l’abuso dei permessi Legge 104

Congrua la sanzione espulsiva in riferimento all’abuso di permessi Legge 104, illecito che non fonda la sua ratio nella reiterazione del comportamento scorretto ma che trova rilevanza nell’elemento soggettivo della condotta, ovvero il perdurare dell’ipotesi di dolo. Lo stabilisce la Cassazione con la sentenza numero 8209/2018, attraverso la quale la Suprema Corte conferma che l’improprio utilizzo…

Leggere di più


Assegno Famigliare

Separazione e divorzio: punito chi non versa l’assegno di mantenimento

Dal prossimo 6 aprile il coniuge separato che si sottrae al versamento dell'assegno di mantenimento sarà sottoposto a sanzioni specifiche. L'Articolo 570 bis del Codice Penale, di nuova introduzione, prevede infatti sanzioni specifiche per chi viola gli obblighi di assistenza famigliare, ovvero si sottrae al versamento dell'assegno di mantenimento al coniuge o ai figli,  in caso di separazione o…

Leggere di più


Smartphone spia, un fenomeno in crescita. Come difendersi

Oggi si sente sempre più spesso parlare di spyware e cellulare intercettato: concetti ormai noti alla società, a causa soprattutto dell’abuso che la maggior parte delle persone fa del proprio smartphone. In questi piccoli dispositivi sono infatti contenute grandi porzioni di vita. Dai numeri telefonici degli amici ai contatti di lavoro, passando per i messaggi, le chat, le e-mail e i calendari…

Leggere di più


Assenteismo sul lavoro: i dipendenti possono essere licenziati anche per mezzo degli investigatori

L’assenteismo verificato e confermato da un investigatore privato può portare al licenziamento per giusta causa. Poco conta che si tratti di scarso senso del dovere o finta malattia: se un dipendente viene scoperto da un detective a marinare il lavoro, rischia certamente l’esonero dall’incarico. Proprio questo ha di recente sostenuto la Cassazione che con una sentenza ha confermato il…

Leggere di più


L’attività su Facebook di un dipendente può portare al licenziamento

L’attività su Facebook può portare al licenziamento per giusta causa, soprattutto quando i dipendenti utilizzano il Social Network, ad esempio, per ledere e discriminare i titolari o le loro attività commerciali. Certo una misura del genere va sicuramente giustificata, dimostrando l’effettiva sussistenza di condotte, oltre che inadeguate dal punto di vista disciplinare, anche talmente rilevanti…

Leggere di più


verifica attendibilità curriculum

Concorrenza sleale e violazione di informazioni riservate

In presenza di violazione di informazioni riservate o di sottrazione dei dipendenti in favore di un concorrente, l’azienda lesa può agire per concorrenza sleale richiedendo alla controparte, oltre che la completa interruzione dell’attività illecita, anche un risarcimento dei danni subiti. L’acquisizione indebita di risorse umane, commerciali e tecnologiche rappresenta oggi un fenomeno in continua…

Leggere di più


licenziamento per giusta causa

Quando le aziende possono rivolgersi ad un investigatore privato

Quando le aziende possono rivolgersi a un investigatore privato per controllare l’operato o il comportamento dei propri dipendenti? E quali limiti le stesse devono rispettare per non infrangere le regole previste dallo Statuto dei Lavoratori? In un periodo nel quale sempre più titolari d’impresa sguinzagliano detective professionisti per verificare che il personale non violi l’obbligo di fedeltà…

Leggere di più