Bonifiche ambientali elettroniche

Non tutti sanno che i casi di spionaggio aziendale in Italia sono aumentati del 47% negli ultimi tre anni.

Nell’era digitale, il patrimonio di un’azienda è rappresentato dalle informazioni (progetti, disegni, strategie commerciali, procedure, liste clienti, ecc.), che possono essere sottratte illecitamente da malintenzionati attraverso intercettazioni ambientali e furti informatici.

Per mitigare il rischio di essere spiati è necessario ricorrere ad una bonifica ambientale elettronica finalizzata all’individuazione di eventuali cimici installate nei vostri ambienti lavorativi.

La bonifica elettronica ambientale è un’attività specialistica di ispezione finalizzata alla ricerca ed individuazione di dispositivi tecnologici, occultati o camuffati, comunemente detti cimici, atti ad intercettare illecitamente informazioni a mezzo di segnali audio, video o dati.

La bonifica può essere effettuata all’interno di locali ad uso aziendale o privato, o all’interno di autoveicoli. L’intervento viene svolto da una squadra di tecnici professionisti, altamente specializzati, e vincolati al rispetto del segreto professionale e del Codice Deontologico di categoria.

In base al tipo di minaccia ipotizzata, Kriteria effettuerà un’analisi e valutazione del rischio (Risk Assessment) e proporrà al Committente l’intervento tecnico più adatto al contesto.

Le bonifiche elettroniche possono essere effettuate anche a scopo preventivo e con cadenza periodica.

Metti al sicuro il patrimonio aziendale, contattaci per una consulenza gratuita.

Per mitigare il rischio di essere spiati è necessario ricorrere ad una bonifica elettronica ambientale.

ricerca bonifica cimici

In base al tipo di minaccia ipotizzata, Kriteria effettuerà un’analisi e del rischio (Risk Assessment) e proporrà al Committente l’intervento tecnico più adatto al contesto. Gli interventi di bonifica elettronica e ambientale si dividono nelle seguenti categorie:

  • Bonifica “Base”:

Intervento tecnico specifico per situazioni a basso impatto, è adatto alla bonifica di ambienti semplici o all’individuazione di dispositivi di geo-localizzazione applicati esternamente all’abitacolo di autovetture o autocarri. I tecnici di Alfamike Consulting Srl effettueranno un colloquio investigativo con il Committente per individuare segni di attività sospetta (segni di effrazione senza che sia stato asportato nulla, disposizione delle suppellettili inspiegabilmente variata, oggetti apparentemente innocui recentemente regalati) prima di procedere con l’ispezione. L’intervento prevede:

  1. Colloquio preliminare con il Committente e risk assesment;
  2. Sopralluogo all’esterno e all’interno degli ambienti oggetto di controllo;
  3. Ispezione visiva approfondita e dettagliata con schema “a spirale” dal perimetro al centro dell’ambiente;
  4. Analisi delle reti Wi-Fi per l’individuazione di segnali radio sospetti;
  5. Redazione del verbale di intervento tecnico;
  • Bonifica “TSCM” (Technical Surveillance Counter Measures):

Intervento tecnico specifico per situazioni ad impatto medio-alto, è adatto alla bonifica di ambienti casalinghi complessi e ambienti professionali, quali uffici, sale riunioni o sale operative, oppure al rilevamento di dispositivi occultati nell’abitacolo di autovetture. L’intervento è preceduto da un sopralluogo strategico e da un colloquio dettagliato con il Committente, e prevede:

  1. Analisi dello spettro nell’ambiente circostante per la valutazione dell’inquinamento elettromagnetico di base;
  2. Analisi passiva della banda elettromagnetica per individuare segnali sospetti;
  3. Ispezione approfondita dell’ambiente con rilevatori delle giunzioni non lineari;
  4. Analisi con termo-camera e rilevatori di riflesso;
  5. Analisi dei segnali wi-fi e dei segnali digitali;
  6. Stimolazione dei moduli radio GSM per l’individuazione di trasmettitori in stand-by su rete cellulare;
  7. Ispezione visiva approfondita dell’ambiente con schema a spirale e con l’ausilio di endoscopio ottico o a infrarossi;
  8. Ispezione visiva dei cablaggi e delle prese elettriche;
  9. Redazione del verbale di intervento tecnico;
  • Bonifica “ELINT” (Electronic Intelligence):

Intervento tecnico specifico per situazioni ad alto impatto, finalizzato all’individuazione di apparecchiature di intercettazione professionali e altamente sofisticate. L’intervento si avvale di un rigido protocollo operativo e viene svolto da tecnici di elevata professionalità, costantemente aggiornati sulle ultime innovazioni tecnologiche nel campo dell’intelligence elettronica. L’intervento prevede anche l’utilizzo di una squadra di manutentori specializzati (o meccanici carrozzieri, nel caso di autoveicoli) con il compito di intervenire fisicamente sulla struttura dell’ambiente da controllare, al fine di individuare dispositivi miniaturizzati sapientemente occultati. L’intervento prevede:

  1. Sopralluogo preliminare all’esterno dell’edificio e nelle immediate vicinanze, finalizzato all’individuazione di pico-celle, router wi-fi o veicoli sonda;
  2. Analisi dello spettro nell’ambiente circostante per la valutazione dell’inquinamento elettromagnetico di base;
  3. Analisi passiva della banda elettromagnetica per individuare segnali sospetti;
  4. Ispezione approfondita dell’ambiente con rilevatori delle giunzioni non lineari;
  5. Analisi con termo-camera e rilevatori di riflesso;
  6. Analisi dei segnali wi-fi e dei segnali digitali;
  7. Stimolazione dei moduli radio GSM per l’individuazione di trasmettitori in stand-by su rete cellulare;
  8. Ispezione visiva approfondita dell’ambiente con schema a spirale e con l’ausilio di endoscopio a infrarossi;
  9. Smontaggio e controllo delle suppellettili, degli infissi, delle prese di corrente e degli interruttori;
  10. Ispezione visiva e con l’ausilio di endoscopio IR dei cablaggi e delle prese elettriche, ispezione delle centraline termiche, elettriche, idrauliche e telefoniche presenti all’interno o esterno dell’edificio;
  11. Redazione del verbale di intervento tecnico;
ricerca bonifica cimici